October 29, 2019

7 consigli per una Carta Intestata professionale

Nell’era digitale, la cancelleria di qualità resta bella e irresistibile al tatto. Ecco quello che ti serve per realizzare una Carta Intestata perfetta.

Il fascino sottile della carta

Quasi sicuramente le telefonate e le email rappresentano il 90% delle tue comunicazioni di lavoro, ma a volte quello che serve è solo una bella Carta Intestata. 

Per una lettera formale o per un contratto con un nuovo fornitore. Per confermare una promozione a un tuo dipendente. Oppure per una dichiarazione ufficiale o un documento formale. 

Qualunque sia il motivo per cui ti serve la Carta Intestata, ti aiuterà a portare tutto a un livello superiore rispetto a una email. Vale la pena spendere un po’ di tempo e fare uno sforzo in più per elevare il tuo brand.

Ecco sette consigli per realizzare una Carta Intestata che resti eterna nel tempo.

1. Decidi il contenuto

Quali informazioni vuoi includere nella Carta Intestata? Ci deve essere tutto quello che serve, ma senza esagerare, per evitare che la pagina sembri troppo piena. 

In alcuni paesi del mondo esistono regole ben precise su quello che deve essere scritto sulla Carta Intestata. Per esempio, in UK devi inserire la tua sede ufficiale, il numero di registrazione dell’azienda e l’indirizzo. Se devi spedire una lettera all’estero, ti consigliamo di verificare prima gli standard richiesti dal paese.

Vale anche la pena riflettere su cosa vuoi comunicare. Quanti indirizzi devi indicare? O magari stai già pensando a un trasferimento della tua azienda?

In questo caso, forse è meglio non includere l’indirizzo, per evitare di dover cambiare a breve la Carta Intestata. Lo stesso vale per indirizzi email e siti web: inseriscili solo se hai la certezza che durino nel tempo e che non siano solo temporanei.

A tal proposito, considera l’ipotesi di usare sempre indirizzi professionali, come ‘nome@azienda.com’ o ‘info@azienda.com’ per evitare di cambiare frequentemente la Carta Intestata.

2. Il tuo brand è il punto di riferimento

Le linee guida del tuo brand possono aiutarti a decidere alcuni parametri per la Carta Intestata, in modo che tutto il materiale per la comunicazione sia coordinato. Ti aiuterà anche a risparmiare il tempo necessario per scegliere font e colori. 

Oltre a rivedere le linee guida per colori, font e dimensioni, rivedi il tone of voice e i valori aziendali. Ti aiuterà ad avere la certezza di comunicare non solo un’immagine visual, ma anche una personalità completa. 

Se non hai linee guida aggiornate, fai riferimento al percorso che ha portato alla creazione del tuo brand. Può trattarsi di appunti, primi progetti, vecchie email e tutto quello che ha contribuito a definire la tua attività. Dai una rinfrescata a quello che vuoi comunicare all’esterno.  

Un’altra buona idea consiste nel raggruppare tutti gli asset chiave che rappresentano il tuo brand attuale: template di email, sito web, materiale marketing stampato e packaging. Vedere queste cose tutte insieme ti aiuterà a immaginare la nuova Carta Intestata e progettare un sistema più organizzato.


3. Trova un font

Per la tua Carta Intestata puoi usare un font già utilizzato per altro materiale aziendale oppure trovarne uno nuovo.

Se hai scelto il secondo caso, rivedi qualche nozione di base prima di scegliere tra le liste di font. Così eviterai il momento di imbarazzo nella scelta.

Considera:

  • Serif o sans serif?
    I font serif sono più tradizionali, mentre i sans serif creano un impatto più moderno, oltre a essere più semplici da leggere se stampati in piccolo. 
  • Famiglie di font
    I font sono disponibili in famiglie in cui le diverse varianti mantengono comunque elementi comuni. Se scegli un font in famiglie vaste come Arial o Verdana, avrai tanti “parenti” tra cui scegliere. Così potrai variare un po’, mantenendo però un’immagine distintiva.
  • Dimensione del font
    Pensa alla dimensione del testo stampato sulla tua Carta Intestata. Ti sorprenderà sapere che lo stesso font può sembrare molto diverso nelle varie grandezze. Inoltre, in stampa il testo sembrerà più piccolo rispetto allo schermo. Ricorda anche che sarà visibile insieme al resto del contenuto della lettera, che può darsi abbia uno stile differente, più grande o più piccolo. Stampa qualche prova per gestire al meglio tutte le situazioni possibili.

Cuando hai scoperto quello che ti serve davvero, inizia a esplorare il grande mondo dei font per trovare quello che meglio rappresenta il tuo brand. Siti come Dafont, Typedepot e Google Fonts possono aiutarti nella scelta. 

4. Scegli il layout

Ci sono infiniti modi per organizzare una Carta Intestata. Oltre agli altri elementi che definiscono la tua attività, prenditi la libertà di uscire dalle regole e mostrare la tua creatività. Se preferisci andare sul sicuro, punta su layout già testati: vediamone qualcuno insieme. 

Grazie al servizio Printfinity di MOO, puoi avere fino a 50 diversi design in un solo ordine, così non devi scegliere un solo layout. Puoi tenere a portata di mano una varietà di Carta Intestata oppure creare un modello diverso per ogni dipendente della tua azienda.

Qualunque sia la tua scelta, ricordati che l’obiettivo è creare un modello di base per ogni futura lettera, non un’opera d’arte. Design e brand devono comunicare tra loro per presentare al meglio la tua lettera, senza mai entrare in competizione. Nel dubbio, punta su un layout minimalista. Per quanto riguarda il font, divertiti a fare qualche mock-up e scegli il migliore. 

Ecco alcuni modelli base di layout da cui partire per il tuo progetto.

  • Bordo pieno
    Il design e i colori vengono inseriti fuori da una cornice quadrata.
  • Bordo grafico
    Forme e colori vengono usati intorno ai bordi del testo in modo creativo.
  • Intestazione e piè di pagina
    Il design si limita allo spazio in alto e in basso della pagina.
  • Sfondo
    Aggiungi una grafica stile watermark con un contrasto leggero direttamente nel corpo della lettera.

In alternativa, usa modelli di Carta Intestata personalizzabili. Gli strumenti online di MOO includono una grande selezione di modelli di Carta Intestata da usare come sono o da personalizzare per adattarli al tuo logo e ai tuoi colori. Vanno da layout minimalisti con solo testo a template più creativi con elementi grafici e colori su fronte e retro.


5. Scegli la carta

Secondo la regola generale, più la carta è pesante, più il risultato finale sembra professionale. In più, contano anche la finitura, setosa o in rilievo, e il colore della carta. Il bianco è sempre la scelta ideale per le aziende, ma nulla vieta di provare una tonalità più calda, come il crema, o un azzurro chiarissimo: basta che si adattino al tuo brand.

La Carta Intestata di MOO può essere stampata sia su carta Original, con una finitura classica e un peso di 120 g/m2 che ben si adatta a tutti gli stili e design, oppure con la Luxe, una carta Mohawk Superfine da 118 g/m2 con una finitura unica e spettacolare.

6. Considera il colore

I colori del tuo brand devono riflettersi nella Carta Intestata, ma ciò non significa che debbano essere inseriti tutti insieme, soprattutto se il logo o il font sono molto dettagliati. Per usare una metafora, la Carta Intestata è come un ospite speciale, non è la star dello show.

Se hai una palette aziendale, usala come punto di partenza. Se non ce l’hai, concentrati sul logo e scegli una o due tonalità che diventeranno la tua palette di riferimento.

Scegliendo una Carta Intestata MOO, potrai stampare su entrambi i lati del foglio e aggiungere più elementi grafici al design. Avrai così maggiore libertà per divertirti con colori e raccontare il tuo brand nel modo migliore, senza compromettere la professionalità.

7. Aggiungi il resto della cancelleria

Per un risultato più completo, non limitarti solo alla Carta Intestata, ma abbina anche Buste, Biglietti di Accompagnamento o Notecard. 

Una lettera scritta a mano, su una Carta Intestata personalizzata, aggiunge sempre un tocco in più e ti permette di trasmettere la tua attenzione al destinatario.

Stai pensando al design del tuo brand? Dai un’occhiata alla nostra guida per  creare un logo per la tua azienda.

 

0

I commenti sono chiusi

Come usare un Quaderno a linee tratteggiate

C’è un nuovo trend nel mondo dei taccuini: niente righe o quadretti, ora ci sono i puntini! Ecco...

Le illustrazioni di Louisa Cannell e la forza delle donne

In soli due anni, Louisa Cannell è riuscita ad affermarsi nel campo del design. MOO ha parlato con...

Design minimalisti per biglietti da visita che lasciano spazio al brand

Quando si parla di branding essenziale e minimalista, queste tre imprese dimostrano che le cose...
La spedizione è gratuita! Prima volta su MOO? La spedizione è gratis!

... quando ti iscrivi alla nostra newsletter e spendi oltre 25,00€ sul tuo primo ordine.

Iscriviti alla nostra MOOsLETTER settimanale per usufruire di spedizioni gratuite, consigli aziendali, idee creative, offerte speciali esclusive e molto altro.

Spendi appena 25,00€ e riceverai il tuo ordine con spedizione gratuita.