August 22, 2018

Come brandizzare un prodotto

Sia che si tratti del primo in assoluto o dell’ultimo di una lunga serie, ogni prodotto richiede un approccio alla branding che ne comunichi le funzioni e il pubblico di riferimento.

Scegli un grande nome

I nomi sono importanti, e può essere problematico cambiarli dopo averli assegnati, quindi cerca di valutare più opzioni e non avere troppa fretta di scegliere un nome per il tuo prodotto. Se hai in mente una denominazione che ti sembra perfetta, pensaci su per qualche giorno prima di decidere.

La scelta del nome di un prodotto non è molto diversa dalla scelta del nome della propria attività. Il nome deve essere facile da scrivere, da pronunciare e da ricordare. E deve essere originale.

Collegalo alla gamma di prodotti

Se il tuo brand è una famiglia, i prodotti ne sono i componenti e a ognuno serve un’identità precisa che lo distingua dal resto della gamma. Se il tuo nuovo prodotto rappresenta l’evoluzione di un prodotto già esistente, ad esempio una versione in formato da viaggio o con un design simile ma in materiali diversi, evidenzia questa relazione stabilendo un legame tra i due nomi. Ad esempio, potresti variare il nome, modificare un logo esistente o semplicemente illustrare chiaramente il legame nel materiale di marketing.

In questo modo, non solo aiuterai i clienti a scegliere tra i tuoi prodotti, ma potrai anche prendere a prestito un po’ del prestigio del brand di un prodotto già di successo, sfruttando il famoso effetto alone.

Distinguiti dalla concorrenza

Per dare un vantaggio competitivo al tuo prodotto, devi conoscere bene i punti deboli e di forza dei prodotti rivali. Probabilmente hai già raccolto queste informazioni nella fase di sviluppo del prodotto e di analisi del mercato, quindi non dovresti metterci molto a individuare i tuoi concorrenti.

Come si collocano questi prodotti in termini di prezzo, qualità, varietà, stile e packaging rispetto al tuo? Valuta anche il servizio clienti, le spese di spedizione ed eventuali offerte o programmi fedeltà. Gli aspetti dove sei più forte sono quelli da mettere in evidenza nel branding del prodotto, non solo perché sono caratteristiche positive, ma anche perché sono motivi per preferire il tuo prodotto a quelli dei concorrenti.

Fai in modo che si pubblicizzi da solo

Dalle etichette, al design, dal packaging a come si presenta, l’aspetto del tuo prodotto rappresenta un fattore determinante per il suo successo, soprattutto in un mondo dove sono seguitissimi i video di apertura delle confezioni e le recensioni dettagliate dei clienti. Un branding riuscito può contribuire a far conoscere il tuo nuovo prodotto e a creare un legame forte e positivo con i clienti, che apprezzeranno i tuoi sforzi.

Non devi spendere una fortuna per realizzare scatole personalizzate ed etichette fantasiose: un tocco personale può avere lo stesso risultato nel brandizzare il tuo prodotto, specialmente se la tua è una piccola attività che vende online. Nastri, Adesivi, e perfino delle etichette pendenti ricavate dalle MiniCard daranno una marcia in più al tuo packaging, creando un’ottima prima impressione.

Stai lavorando all’idea per un nuovo prodotto? Prendi appunti nel tuo Notebook MOO così avrai sempre a portata di mano le tue brillanti idee.

0

I commenti sono chiusi.

5 buoni propositi per lavorare in modo smart nel 2022

Perché lavorare di più quando puoi lavorare in modo più intelligente?

December 23, 2021

Racconta la tua storia con un personal branding d’effetto

Ecco cinque consigli per creare il tuo personal branding.

November 26, 2021

Il nuovo volto del networking post-pandemia

Rimettiti in gioco con i nostri suggerimenti per tornare a fare networking di persona.

November 19, 2021