May 5, 2020

Lascia il segno: idee e suggerimenti per il design del logo

Creare un logo che rappresenti veramente il tuo marchio è un compito entusiasmante, ma dove si inizia? Abbiamo parlato con un gruppo di designer, illustratori e imprenditori per scoprire come hanno trovato i loro marchi di fabbrica.

Wit and Co.

Whitney Anderson ha fondato lo studio di grafica Wit and Co. dopo aver iniziato a lavorare a tempo pieno come freelance. Ora gestisce la sua attività di design, oggetti in carta e abbigliamento dalla sua casa di Milwaukee, negli USA.

“Mi piacciono i loghi che si evolvono man mano che li si guarda e mi affascina il modo in cui interagiscono i caratteri tipografici, quindi ho deciso di combinare le mie iniziali in maniera interessante. Dato che le prime tre lettere del mio cognome sono “and”, ho cercato di rielaborare la “A” come una e commerciale. Ho stampato la versione finale del mio design sui Biglietti da visita Luxe perché mi piace la bellissima finitura opaca e la consistenza del cartoncino è favolosa.”

 

BoundLove Creative

BoundLove Creative è uno studio che si occupa di design, creazione di contenuti e branding gestito dalla designer grafica Amelia Houghton.

“Il mio logo rappresenta una mano che tiene un Biglietto d’auguri, perché si tratta del primo articolo che ho messo in vendita. Si trova sui miei Biglietto da visita e sulle Cartoline personalizzate che accompagnano gli ordini che invio ai clienti per ringraziarli del loro sostegno. Ricevo sempre complimenti per la bellezza e qualità dei miei biglietti.”

 

Luke Tonge, co fondatore del Birmingham Design Festival

Il grafico britannico Luke Tonge ha deciso di fare il freelance e questo l’ha poi portato a fondare il primissimo Birmingham Design Festival.

“Creare il marchio giusto per il festival era essenziale e noi volevamo dei design flessibili che fossero collegati alla città di Birmingham. Da ciò è nata una rappresentazione moderna della tradizione artigianale per cui è famosa questa città, con una serie di forme utilizzabili in svariate configurazioni.

 

The Nook

The Nook è una caffetteria che serve tè, caffè e torte di pasticceri locali e si trova in un angolo pittoresco del centro di Hagerstown, nel Maryland.

“Nel nostro locale si possono prendere e lasciare libri quindi volevamo che il logo richiamasse gli elementi tradizionali della letteratura ma con un tocco contemporaneo. Abbiamo riprodotto il nostro brand sui Biglietti da visita Super Soft Touch. Ci piace tantissimo la qualità della finitura! Le persone a cui li diamo sono sempre colpite da quanto lisce e piacevoli al tatto. Ho visto delle persone che se li strofinavano sul viso!”

Suzie Shin

Suzie Shin è una designer grafica e illustratrice che vive a Chicago. Dopo aver cambiato città, ha iniziato a lavorare a un progetto di branding personale per potenziare la sua attività freelance. Il suo nuovo branding coniuga elementi del suo retaggio culturale e del suo stile di design.

“Il mio background culturale mi ha dato l’ispirazione per il logo. I miei genitori sono emigrati in America dalla Corea del Sud e, come tanti immigrati, hanno scelto per i loro figli un nome coreano e uno inglese. I miei mi hanno chiamato Suzie e 수지 (pronunciato “Sugi”). In omaggio alle mie origini coreano-americane, il mio logo contiene il nomignolo “SUZ” e i primi caratteri del mio nome in coreano. Questo logo rispecchia chi sono come persona e come artista grazie all’uso dei caratteri coreani, delle varie texture e dei colori.”

 

Em Stokes

Em lavora come design grafica per MOO nella nostra sede londinese. Quando le è stato affidato il compito di creare una identità di brand per un ristorante di sushi, ha mescolato colori forti con elementi grafici realizzati a mano.

“I Biglietti da visita mi sono sembrati il punto di partenza ideale perché mi permettevano di giocare con varie configurazioni del logo. Ho deciso che era importante creare un marchio tipografico semplice ed essenziale, oltre a una versione più illustrativa. Le Cartoline sono ideali come prodotti grafici da distribuire in occasione di eventi associati al ristorante. Io stessa ne faccio collezione.”

 

Studio Syllabe

Mentre lavorava per un’azienda che produce biglietti d’auguri, Mélanie Ramamonjisoa si è appassionata al lettering e ha capito che la sua vocazione creativa la portava verso la tipografia e l’identità visiva. Tre anni dopo, ha aperto Studio Syllabe.

“All’inizio, il mio logo era disegnato a mano per mostrare la mia passione per il lettering e poi l’ho rielaborato digitalmente. Le curve e il movimento delle lettere rispecchiano il fatto che, con me, i marchi possono scrivere le loro storie. Il branding di Studio Syllabe si ritrova anche sui biglietti da visita: “Ho scelto i Biglietti da visita Super Soft Touch perché volevo che fossero resistenti, duraturi ma di consistenza morbida. Forti e morbidi, la combinazione perfetta, che mi rappresenta anche come persona.”

 

Media House

La hair stylist Kailey Resinger ha fondato Media House, che si occupa di gestione dei social e creazione di contenuti per aiutare le aziende locali a migliorare la loro identità visiva.

“I biglietti da visita mi consentono di presentare l’approccio artistico rappresentato da Media House: professionale, essenziale, moderno e divertente! La texture Super Soft Touch è piacevole e raffinata e l’opzione Stampa a Caldo Oro mi ha permesso di inserire un tocco di brillantezza.”

 

Third Man Records

Fondata nel 2001 da Jack White di The White Stripes, Third Man Records si pone l’obiettivo di promuovere gli elementi fisici della musica, come vinili, libri o magliette dedicate alle band. In linea con la filosofia del brand, i loro biglietti da visita sono caratterizzati da uno stile molto analogico.

“I Biglietti da visita di Third Man sono stati creati per richiamare i vecchi biglietti tipo letterpress ma con originali tocchi contemporanei. La fusione tra tradizione e modernità è alla base del nostro business.”

 

Katie Kortman

Dopo aver fatto la madre e l’insegnante, la passione per i colori ha portato Katie Kortman ad avviare un’attività che le permettesse di usare le sue due passioni: l’arte e il cucito. Oggi tiene lezioni da casa e cura un coloratissimo feed di Instagram dove mette in mostra gli indumenti che realizza a mano.

“Il logo l’ha disegnato mia sorella Caroline. Voleva che fosse dimensionale, non piatto, e dinamico, e che non si limitasse a mostrare il mio nome. scelto i Biglietto da visita con angoli arrotondati? Perché sono originali!”

 

Bourne{creative}

Con un background in moda e design digitale, Lesley Bourne è specializzata nella fornitura di servizi di branding, fotografia e web design.

“Nel creare i biglietti da visita per il mio cliente, che è uno stilista d’interni, ho scelto un design minimalista e monocromatico che esprime uno stile contemporaneo ed essenziale. Grazie alla qualità del cartoncino spesso, i Biglietti da visita Luxe rendono il marchio professionale e di alto livello.”

 

Modern and Mint

Modern and Mint è un’azienda che produce oggetti per la casa dalla filosofia semplice: progettare mobili che danno calore alle abitazioni.

“Volevo un logo insolito, con un preciso significato visivo e che mostrasse il mio stile di progettazione e la mia attenzione ai particolari. Ho scelto il cartoncino Classic con la finitura opaca, perché credo che i biglietti da visita creino un’importante prima impressione e quindi volevo che i miei si distinguessero dagli altri.”

Senti l’ispirazione e vuoi dare sfogo alla tua creatività? Dai vita al tuo logo sui Biglietti da visita o usa i nostri modelli per dei favolosi design giù pronti.

0

I commenti sono chiusi

Come inseriscono il loro brand nei biglietti da visita i designer digitali?

Scopri perché questi tre designer digitali apprezzano ancora il valore dei biglietti da visita...
August 3, 2020

12 creativi che fanno un’ottima impressione coi quadrati

Ti piace fare le cose in maniera diversa? Per una presentazione originale, scopri come i creativi...
July 21, 2020

17 biglietti da visita con stampa a caldo oro da ammirare

17 brillanti design a 24 carati. Scopri come la stampa a caldo oro ha elevato l’identità di...
July 17, 2020