December 14, 2018

Come trovare la nicchia di mercato giusta e rinnovare l’identità visiva

Il designer di Philadelphia Ronnie Alley ha rivisto completamente il proprio branding personale e, grazie a questo aggiornamento, si è creato una base clienti totalmente nuova, attirando i progetti che aveva sempre desiderato.

A prescindere dal settore in cui lavori, ci sono altri imprenditori individuali che operano nella stessa industria. Ecco perché è così importante, per distinguersi come designer, capire il proprio brand personale e saperlo comunicare bene.

Naturalmente, non è facilissimo individuare con successo il proprio mercato di nicchia. Abbiamo parlato con il grafico Ronnie Alley e gli abbiamo chiesto perché ha deciso di ribrandizzare la sua attività per attrarre i clienti ideali.

Punto e a capo

Il brand precedente di Ronnie era molto variopinto, e sebbene lo stile si abbinasse bene alla sua personalità, si è reso conto che poneva alcuni limiti al momento di accettare nuovi incarichi di lavoro. “L’identità visiva dev’essere rappresentativa di chi sei come designer e del tipo di progetti su cui sei disposto a lavorare”, ci ha spiegato Ronnie. “Sapevo che volevo un sistema di design molto diverso da quello precedente poiché non rispecchiava più la mia identità professionale di oggi.”

Con questo obiettivo in mente, Ronnie ha iniziato a elaborare un nuovo look. Nel suo caso, il percorso è iniziato con degli schizzi a matita di vari loghi, per seguire un procedimento di scoperta organico. “Inizio sempre dal logo, che uso come base su cui costruire il resto della narrazione”, ci ha detto Ronnie.

Nel corso di cinque mesi, ha realizzato sette versioni diverse del suo biglietto da visita. “Ho capito di essere giunto alla fine dopo aver esaurito ogni possibile combinazione in termini di font, colori e struttura”, ci ha spiegato Ronnie. “Sono il tipo di designer che esprime tutte le idee che ha e poi cerca di capire quali sono quelle che meglio si adattano al marchio.”

Motivi accattivanti e font originali

Ronnie voleva un nuovo brand che fosse originale e che si facesse notare. “Quasi aggressivo”, come dice Ronnie. A questo fine, ha unito motivi forti con caratteri tipografici molto concreti creando un contrasto che attira l’attenzione.

  • Designer, Ronnie Alley's Business Cards
  • Ronnie Alley's redesigned Letterhead

Il nuovo audace look di Ronnie supporta la sua strategia, che punta all’espansione della clientela. “E’ importante per il mio business perché considero la mia identità come una specie di pubblicità del tipo di lavoro che vorrei mi fosse commissionato”, ci ha detto Ronnie.

Finora Ronnie ha ricevuto feedback molto positivi sul suo nuovo brand. “Anche se è molto diverso dal marchio precedente, le persone lo apprezzano.” La gente spesso commenta sul suo stile visivo forte, che lui ama. Dopo tutto, per un freelancer è fondamentale farsi riconoscere nel campo del design.

I dettagli sono importanti

Da tipico designer, Ronnie ha curato ogni dettaglio dei suoi prodotti cartacei: dalla coerenza del marchio al tipo di carta utilizzata. Prima di tutto, si è assicurato che i suoi Biglietti da vista avessero una forte qualità tattile. “Lo scopo dei Biglietti da visita è distribuirli”, ci ha spiegato Ronnie. “Volevo dei biglietti piacevoli al tatto. Ecco perché ho scelto i Biglietti Cotton di MOO, fatti al 100% con magliette riciclate.”

Per le lettere di presentazione e le fatture, Ronnie ha creato delle Carte intestate brandizzate per instaurare una connessione più personale con la clientela. “Penso che ricevere qualcosa per posta abbia un impatto molto più forte rispetto agli SMS e alla posta elettronica”, ci ha detto Ronnie. “Dimostra che la persona ha fatto lo sforzo di mettere insieme questa cosa per te, e la Carta intestata mi consente di fare questo.”

L’insieme di questi materiali stampati dà ai nuovi clienti un’idea di come lavora la Ronnie Alley Designs. “La mia identità visiva dev’essere rappresentativa di chi sono come designer”, ci ha spiegato Ronnie. “E credo che la mia nuova cancelleria, nella sua varietà e con i suoi motivi, mi aiuti a distinguermi.”

Stai pensando di rinnovare il tuo brand? Inizia dai Biglietti da visita e dalla Carta intestata

0

Comments are closed.

Come un’agenzia di Berkshire Hathaway ha raggiunto il successo in campo immobiliare

Cosa ci vuole per avere successo nel settore immobiliare USA? MOO lo ha chiesto a una filiale...

4 minuti richiesti

Red Bull: Una lezione di branding competitivo

Da quello slogan all’iconico design della lattina, scoprite come l’identità del brand ha...

3 minuti richiesti

Alva Skog e le donne monumentali dei suoi design

L’illustratrice e tutor di Night Sketch al Design Museum ha parlato con MOO delle figure...

4 minuti richiesti