December 24, 2018

4 creativi condividono le loro predizioni di design per il 2019

Con il nuovo anno arrivano anche nuovi stili, tecniche e tendenze di design, ma che cosa prevedono i creativi per il 2019?

Abbiamo chiesto ad alcuni dei talentuosi designer con cui abbiamo collaborato nel 2018 quali sono le loro previsioni per il nuovo anno in tema di font e design, quali nuove tecnologie e tecniche vedono all’orizzonte, e come pensano che le tendenze future cambieranno il mondo del design nel 2019.

 

Quali tendenze porterà il 2019 nel settore del design?

Bridgit Kreutzer, BK + Co.

Spero di vedere più caratteri tipografici disegnati a mano e disegni a colori accesi e futuristici abbinati a design minimalisti. Sono sempre stata a favore di un approccio dove “meno è meglio”, ma nel 2019 mi piacerebbe provare a mescolare il mio stile illustrativo minimalista con tecniche di stampa originali. Ad esempio, vorrei realizzare caratteri tipografici dalle linee essenziali su lamina olografica. Non credo che farò cose pazzesche, ma mi limiterò a qualche piccolo esperimento qua e là.

Tim Easley

Mi piacerebbe vedere un passaggio dai caratteri tipografici ondulati e distorti alle lettere disegnate a mano. Non parto mai con l’intenzione di realizzare lavori che siano specificamente di tendenza, ma inevitabilmente lungo il percorso mi capita di vedere lavori che mi piacciono in un certo stile. Penso che uno debba fare ciò che trova interessante, anche se questo significa incorporare i trend del momento nel proprio lavoro perché, alla fine, questo aiuta a sviluppare la creatività e penso che il successo derivi in gran parte proprio dalla capacità di crescere e adattarsi.

Eric Kass, Funnel

Ultimamente ho visto molti lavori fatti a mano ispirati allo stile vintage che credo continueranno a evolversi in uno stile più minimalista e sofisticato. Trovo molto interessante il contrasto tra lo stile artigianale tradizionale e le opere digitali, che a volte possono apparire un po’ fredde e impersonali. Penso che i trend siano grandi fonti di ispirazione, ma è importante non restare intrappolati in un ciclo di pura imitazione. A volte è difficile resistere alla tentazione di emulare dei lavori che si amano invece di farsi ispirare e creare espressioni totalmente personali.

Lana Hughes

Per l’anno prossimo, penso che gli stili si evolveranno a partire da caratteri tipografici come Helvetica e Bebas, che al momento sono molto in auge, ma rivisti in chiave illustrativa e forse rielaborati con elementi estetici più semplici ed essenziali, come le lettere disegnate a mano o con il pennello. Personalmente, cerco di restare aperta alle sperimentazioni con le mie lettere, aggiungendo strati, distorcendole, cancellando delle parti e giocando con le linee. In futuro, mi piacerebbe anche realizzare caratteri tipografici di dimensioni e profondità diverse.

 

Come pensate che si evolverà il vostro stile nel nuovo anno?

Bridgit Kreutzer, BK + Co.

Il mio stile è abbastanza uniforme ma diventa più raffinato man mano che cresco come designer. Per quanto riguarda la sperimentazione con nuovi formati, quest’anno ho avuto la fortuna di lavorare su numerosi progetti packaging design per cui sono pronta a creare alcuni prodotti miei da confezionare nel 2019.

Tim Easley

Uno dei miei sogni più grandi è lavorare a dei progetti su scala enorme. Ho una forte passione per le versioni ingrandite di cose piccole e mi piacerebbe avere l’opportunità, prima o poi, di realizzare opere d’arte o installazioni di grandi dimensioni. Ritengo che questo dia ai propri lavori una dimensione totalmente diversa, perché ti permette di entrarci dentro, invece che di guardarli solamente.

Eric Kass, Funnel

Sono certo che il mio stile si evolverà nel 2019. Mi sforzo di essere sempre consapevole di ciò che mi circonda, osservando, imparando e cercando di crescere come persona e come designer. Ci sono così tanti lavori splendidi che vengono prodotti, condivisi e a cui è facile accedere che si tratta solo di scegliere quelli che ci attirano maggiormente e trarne ispirazione. Sono contento di lavorare a progetti relativi all’architettura, al design d’interni e all’ambiente poiché sono molto adatti ai marchi con cui sto collaborando, ma mi piacerebbe molto esplorare altri modi di creare esperienze di brand interattive attraverso suoni, odori, temperature e consistenze.

Lana Hughes

Ultimamente, ho realizzato lettere per insegne al neon. Adoro le ombre e i colori che si formano grazie alla luce naturale contro un bellissimo cielo azzurro, e mi piace ancora di più disegnarle! Mi piacerebbe stampare queste illustrazioni per poi personalizzarle con un elemento extra dipinto a mano.

 

Quali tecnologie o tecniche di design pensi prenderanno piede nel 2019?

Bridgit Kreutzer, BK + Co.

Penso che quest’anno si svolgerà all’insegna del restare autentici in un mare di stimoli visivi, e i designer punteranno a sfruttare la tecnologia per creare animazioni per siti e caratteri tipografici in movimento. Forse ci sarà un ritorno alla tipografia sperimentale di David Carson, il che sarebbe fantastico!

Tim Easley

Mi piacerebbe vedere più lavori realizzati con la realtà aumentata e la VR. Sarebbe fantastico vedere delle opere progettate da artisti attorno a cui camminare e con cui interagire, o nuovi modi di realizzare contenuti 3D usando i telefonini: potrebbe aprire ancora di più il mondo del 3D modelling ai creativi.

Eric Kass, Funnel

È fantastico che le persone utilizzino tutto, dalle vecchie tecnologie artigianali alle nuovissime opzioni tecnologiche più avanzate, e ritengo che questa varietà continuerà a esistere man mano che i creativi esplorano concetti nuovi e si differenziano sempre di più. È molto elettrizzante provare nuove tecniche e vedere come ognuna influisce sulla produzione, sul messaggio e sullo stile estetico dei design.

Lana Hughes

Per me, l’app Procreate per iPad è uno strumento straordinario! Ha cambiato il modo in cui lavoro e mi ha fatto risparmiare tanto tempo sui progetti. Da quando la uso, ho accesso a così tante opzioni e possibilità nella creazione di lettere che non credo avrei mai scoperto lavorando su carta e poi scansionando i disegni su Illustrator. Avere la possibilità di perfezionare, testare e modificare i miei design su tablet è molto utile, specialmente quando sono fuori dallo studio e devo fare dei cambiamenti per i clienti. Noto che sempre più illustratori e pittori lo usano e capisco perfettamente il perché, io uso il mio iPad solo per questo.

Vi sono piaciute le storie dei nostri designer? Scoprite quali sono i loro progetti per il 2019 nell’intervista: I propositi dei designer per il nuovo anno

0

I commenti sono chiusi.

MOO siamo noi: Olivier, digital marketing associate

Olivier ci racconta il suo momento di maggiore orgoglio e alcuni consigli su come fare carriera.

May 20, 2022

Alisa Gumbs: SistersInc e le donne di colore nel mondo del lavoro

Abbiamo incontrato Alisa per parlare della costruzione della sua attività in quanto donna di colore.

May 2, 2022

MOO siamo noi: Hannah, la nostra business sales manager

Hannah ci parla del suo motto, dei suoi account Instagram preferiti e della sua opinione sul lavoro ibrido.

April 20, 2022