July 18, 2018

I clienti: come trovarli (e tenerseli stretti)

Dove ricercare potenziali clienti? E come avviare una collaborazione lunga, florida e continuativa?

Alla ricerca dei clienti

Per i freelancer in erba (tanto per chi ha appena lasciato un posto fisso, quanto per chi è fresco di laurea) trovare i primi clienti può rivelarsi difficile. Per fortuna almeno in questa fase della carriera è possibile dedicarsi a questa ricerca anima e corpo: ai guadagni penserai dopo.

Il tempo ce l’hai, la motivazione anche… Da dove cominciare a cercare? Ecco alcune idee utili.

1. Frequenta fiere ed eventi locali

Biglietti da visita alla mano, una scorta di Flyer in borsa… Il primo passo è inserirsi nel circuito degli eventi locali di settore. Gli eventi sono reperibili online, tramite siti come Eventbrite e Expodatabase. Altrimenti, sfrutta Twitter e Instagram utilizzando hashtag come #fiere, #eventmarketing o #mostre. E una volta sul posto, via al networking!

2. Sii proattivo sui social

A tutti piace trovare la soluzione a un problema servita su un piatto d’argento. Anche alle aziende! Prova a metterti in contatto con alcune compagnie per cui ti piacerebbe lavorare, anche se al momento non cercano collaboratori. LinkedIn, ad esempio, è lo strumento ideale in questo caso: ti consente di trovare e rivolgerti direttamente agli interlocutori giusti, aggiungendoli automaticamente al profilo. Con un po’ di fortuna, potresti imbatterti in qualcuno che ha bisogno proprio del tuo aiuto, anche se magari non aveva ancora pubblicato un’inserzione, oppure trovare contatti che potrebbero aprirti opportunità in futuro.

Controlla il tuo feed di  Twitter, Facebook e LinkedIn e se vedi una richiesta alla quale potresti rispondere, fatti avanti. Non c’è modo migliore per dare prova di talento ai potenziali clienti, e, al tempo stesso, fare favori che potrebbero essere ricambiati. Nei tuoi profili social includi sempre un link al tuo sito o a un portfolio online.

3. Incontra altri creativi

Se abiti in una città dove la creatività è fiorente, unisciti a un gruppo d’incontro di professionisti creativi del tuo settore. Meetup.com è il sito principale per questo genere di ricerca. Anche community come /r/webdesign, che fa parte di Reddit, è molto utile per trovare gruppi locali. In questo modo sarai informato sui lavori più richiesti al momento, sulle tariffe dei colleghi e sulla possibilità di eventuali collaborazioni esterne con aziende o progetti di ampio respiro.

Tieni d’occhio anche gli incubatori locali e i servizi di sostegno alle imprese: queste realtà istituite da università e grandi enti sono tese a incoraggiare lo spirito imprenditoriale. Anche se non hai i requisiti per candidarti, potrebbero esserci delle opportunità sul portale carriere e potresti sfruttare questa buona occasione per ricevere consigli mirati.

Cliente trovato! E ora?

Certo, trovare i clienti è importantissimo… ma è solo l’inizio. Mantenere costante il rapporto con i clienti, fidelizzandoli, può rivelarsi più conveniente della continua ricerca di nuove occasioni.

Il motivo è semplice: una volta che si è instaurato un solido rapporto professionale, lavorare per un determinato cliente diventa più semplice e più veloce. Questo perché possiedi una profonda conoscenza del mercato del cliente, della sua cultura aziendale e del marchio, e in questo modo anche il cliente stesso risparmia tempo all’avvio di un nuovo progetto. E non è tutto: è facile che un cliente di fiducia ti faccia buona pubblicità.

Stando a Inc.com, infine, reiterare un rapporto di lavoro è 7 volte più conveniente rispetto ad acquisire nuove opportunità.

Ecco 3 consigli per mantenere vivi i legami di lavoro.

  1. Documentati sul settore

Un ottimo modo per dar prova di impegno è dimostrarsi sempre aggiornati sulle novità. Hai notato una nuova tendenza in una certa area di prodotto, o una modifica normativa destinata a influire su una determinata attività? Parlane insieme al cliente. Tenersi informati sulle novità di settore, oltre a consolidare il rapporto con i clienti, ti aiuterà a costruirti un bagaglio di conoscenze molto allettanti per altri clienti della stessa nicchia.

2. Cerca un punto di contatto (se necessario, sfodera le GIF dei gattini)

I rapporti umani hanno un valore straordinario sul lavoro e, come tutti i rapporti, per funzionare devono essere sinceri. Basta un piccolo appiglio, una nota di carattere per farsi ricordare dai clienti, creando così un’associazione positiva fra la tua persona e il tuo lavoro. Cerca di scoprire cos’hai in comune con i clienti: magari tifate la stessa squadra, vi dedicate allo stesso hobby, o amate i gatti così tanto da mandarvi le GIF via e-mail.

3. Sii pronto ad adattarti

Chiedi sempre riscontro sui tuoi lavori e fanne tesoro. Se sarai bravo ad adeguarti alle necessità dei clienti, a lungo andare la collaborazione a breve termine diventerà un rapporto di lavoro duraturo e consolidato. Tieni d’occhio gli obiettivi di business di ogni cliente, le sfide che deve affrontare, le novità in termini di struttura gestionale e di personale, e sii pronto a modificare di conseguenza il modo in cui lavori.

Un consiglio extra? Manda una Cartolina di fine progetto

Hai appena concluso magistralmente un progetto? Finisci con classe invia una Cartolina al cliente e digli che è stato un piacere collaborare con lui. Alla prossima opportunità di lavoro, vedrai che si ricorderà di te!

Ti sei messo in proprio e non sai cosa fare? Ecco la nostra guida su come gestire i rapporti con i primi clienti.

0

I commenti sono chiusi.

4 consigli chiave sulla coerenza del branding

Scopri di più sull’importanza di avere un brand chiaro e coerente e su come renderlo più efficace.

August 26, 2021

Come impostare i file con stampa a caldo

Scopri tutto quello che c’è da sapere sulle stampe a caldo e ottenere una brillantezza istantanea.

August 5, 2021

9 consigli per rinnovare il tuo brand con successo

Rinnova il tuo brand con i nostri consigli professionali.

August 2, 2021