February 18, 2020

I migliori gadget per fiere ed eventi

Durante una fiera, un evento o una giornata a porte aperte, gli omaggi e i gadget che porti con te rappresentano la tua possibilità per trovare un punto di contatto con il pubblico e instaurare un rapporto d’affari anche a distanza di tempo.

Qual è il gadget più memorabile che tu abbia mai ricevuto a un evento aziendale o a una fiera?

Forse una chiavetta USB con il logo di un brand, dotata di grande capienza e abbastanza piccola da poter essere inserita nel portachiavi? O magari un accessorio di cancelleria di qualità come una penna o un Notebook? E, perché no, persino una brochure o un volantino disegnati così bene da meritare un posto sulla bacheca della tua scrivania.

I gadget, gli omaggi e i materiali pubblicitari sono un grande classico delle fiere e c’è un buon motivo. Possono conquistare un posticino nella vita quotidiana di chi li riceve e rendere il tuo brand una presenza fissa nelle loro giornate.

Grazie agli omaggi, quello che avrebbe potuto diventare un rapido incontro o una presentazione come tante altre può trasformarsi in un rapporto d’affari duraturo. Nel caso si trovasse ad aver bisogno del tuo prodotto o servizio, chi l’ha ricevuto potrebbe infatti facilmente telefonarti o contattarti attraverso le informazioni presenti sul gadget.

Quando servono gli omaggi

Lo scenario classico per offrire i gadget è quello delle fiere o degli eventi a cui partecipa la tua azienda. Dopo l’incontro con i clienti, lo staff addetto all’accoglienza può offrire un omaggio, magari insieme a un Biglietto da Visita, per stabilire così un punto di contatto.

Gadget e omaggi aziendali sono ideali anche nel settore immobiliare, soprattutto per le aperture al pubblico di immobili in vendita. In questo caso, l’atmosfera solitamente è più rilassata rispetto a quella delle fiere e il tipo di omaggio dovrebbe rispecchiare questa informalità. Invece di una penna a sfera o di una chiavetta USB potresti usare qualcosa di più a tema, come un apribottiglie o un portachiavi.

Puoi distribuire i gadget anche durante occasioni importanti per la tua attività, come ad esempio l’apertura di un negozio o di un pop-up store in una nuova location. Non è solo un modo per far conoscere il tuo brand, ma anche per celebrare il traguardo con clienti e visitatori.

Omaggi molto richiesti

Ecco alcuni dei gadget più popolari tra i nostri clienti, insieme a qualche idea per renderli ancora più speciali.

Adesivi

Per portare un tocco di allegria sulla copertina di un taccuino, da incollare sulle pagine di un quaderno o direttamente sul portatile, gli Adesivi piacciono sempre.

Per far davvero brillare i tuoi Adesivi, ci sono tante idee creative…

  • Rendili personalizzabili

Fai in modo che le persone possano aggiungere il loro nome o alcune parole in un apposito spazio da riempire. Potrebbe essere “ciao il mio nome è ___”, ma con un tocco più originale. Che ne dici di “____ è il capo migliore del mondo” o “giù le mani: appartengo a ____”?

  • Usa caratteri particolari

Forme e colori sono le prime cose che vengono in mente quando si parla di design, ma gli Adesivi più interessanti usano font particolari per fare colpo.

  • Il nome non è sempre al primo posto

Il design del tuo Adesivo dovrebbe avere qualche dettaglio che riconduca al tuo brand, come il nome o il logo, ma non è necessario che sia in primo piano. Per trasformarlo in un vero e proprio gadget, dovrebbe essere visivamente attraente grazie a un’illustrazione o a un design particolare. In questo modo, sembrerà meno una pubblicità e avrà più chance di farsi ricordare.

Cartoline

Con una Cartolina o una Rack Card – un formato particolare e più stretto molto in voga al momento – hai molto spazio in più rispetto all’Adesivo, oltre a uno strumento che si presta bene per un messaggio e un design minimalista. Ma serve un po’ di strategia!

Per creare Cartoline o Rack Card che si facciano notare, ecco qualche consiglio…

  • Proponile come segnalibro

Scegli un cartoncino spesso (tutte le nostre varianti sono perfette) e presenta le tue Cartoline come segnalibri. Opta per un design verticale e inseriscile dentro le tue brochure per suggerire un uso a tema “libresco”.

  • Aggiungi un righelloIn alcuni settori le misure contano sempre. Sul lato della tua Cartolina fai stampare un piccolo righello con la misurazione in centimetri per l’uso quotidiano. In più, è riciclabile al 100% e sostenibile.
  • Scegli immagini accattivanti

Appoggiate in un espositore o sul tavolo, le Cartoline e le Rack Card dovrebbero attirare i clienti e visitatori: non basta semplicemente distribuirle a mano. Rendile attraenti grazie a fotografie suggestive, colori forti e illustrazioni accattivanti, per assicurarti che lo sguardo di ogni visitatore venga catturato al volo.

Flyer

Sparpagliati sul tavolo, inseriti in una borsa con i gadget o distribuiti a mano insieme a un sorriso (che non guasta mai) i flyer rappresentano un modo efficace per farti ricordare più a lungo, anche dopo l’evento.

Rendili speciali grazie a questi piccoli trucchi…

  • Prova una prospettiva diversa 

    I Flyer sono solitamente disegnati nel formato verticale. Per farti riconoscere nel mucchio, prova a usare il formato orizzontale oppure addirittura quello quadrato.

  • Lascia un po’ di spazio libero

Punta sul minimalismo. Cerca di evitare di riempire i Flyer di informazioni e immagini, ma scegli qualcosa di più semplice e sottotono, soprattutto per il testo, lasciando aree vuote in bianco o in un altro colore. Il tuo Flyer spiccherà il volo, distanziandosi dalla massa.

  • Trasformali in un piccolo poster

I Flyer hanno due lati. E allora che ne dici di usarne uno per le informazioni e di divertirti a giocare con l’altro? Stampa le tue informazioni e il tuo messaggio su un lato, mentre sull’altro aggiungi del contenuto visivo interessante, che spinga il visitatore ad appenderlo alla parete o al frigorifero.

MiniCard

Forse non sono il gadget più appetitoso da portare in fiera, ma quello che rende davvero speciali le nostre MiniCard è il loro carattere distintivo. Se vuoi aggiungere un piccolo tocco di stile ai tuoi omaggi aziendali, ecco qualche consiglio…

  • Prova PrintfinityRendere ogni MiniCard diversa dall’altra è un modo sicuro per attirare l’attenzione delle persone e per spingerle a scoprire tutti i tuoi design personalizzati (fino a 50 in una confezione) e scegliere quello che preferiscono.
  • Aggiungi un QR code

Dato che in una MiniCard non c’è molto spazio a disposizione, se hai molte più cose da dire oltre al nome e alle informazioni di contatto, aggiungi un QR code che spinga le persone a scoprire di più sul tuo sito.

Vai oltre l’evento

Chi ha detto che i gadget non servono più dopo la fiera o l’evento? Se ti avanza qualcosa a fine giornata o se semplicemente vuoi sfruttare al massimo il design creato per l’occasione, una buona idea può essere quella di usarli per le comunicazioni dirette e quotidiane con i tuoi clienti.

  • Inseriscili nelle confezioni

Aggiungi i Flyer, le Cartoline e gli Adesivi nei pacchetti da spedire per salutare o ringraziare i tuoi clienti. È un bel modo per strappare a tutti un sorriso quando ricevono l’ordine.

  • Spediscili via posta

Usa la posta come canale tradizionale di marketing: puoi inserire Adesivi o Cartoline particolari nella busta da spedire ai tuoi clienti più speciali.

  • Nelle shopping bag e insieme agli scontrini

Se hai un negozio, inserisci i tuoi piccoli omaggi nella shopping bag dei tuoi clienti oppure aggiungi una MiniCard insieme alla ricevuta, nel caso tu abbia un ristorante o un’attività a diretto contatto con il pubblico, come un salone di bellezza.

Rendi il tuo brand memorabile grazie a MOO.

0

I commenti sono chiusi

Come costruire una comunità online

Dai gruppi di Facebook ai follower di Instagram e ai tradizionali forum e message board, scoprite...
May 22, 2020

Trasforma i tuoi pacchetti: da funzionali a fantastici

Con un po’ di organizzazione e qualche extra puoi mandare pacchetti che faranno sentire i tuoi...
May 21, 2020

5 buone abitudini da seguire se lavori da casa

Lavorare da casa significa gestire in piena autonomia il proprio ambiente di lavoro. Perché non...
May 3, 2020