April 14, 2021

Guida tascabile al dropshipping

Il dropshipping è un modello commerciale in cui si fornisce un negozio mentre un fornitore completa gli ordini ed è un modo economico per avviare un’attività. Ma è quello giusto per te?

Che cos’è esattamente il dropshipping?

Con il modello di business dropshipping, gestisci un negozio online, ma, a differenza dei siti di ecommerce, non ti occupi di scorte o consegne e non devi investire nella merce in magazzino.

Invece, lavori con uno o più fornitori che spediscono i prodotti direttamente ai tuoi clienti. Paghi solo per i prodotti quando sono venduti e i tuoi utili provengono dal ricarico che applichi sui prezzi all’ingrosso.

Beauty products and delivery box with address label and sticker

Chi sono i fornitori?

Negli ultimi anni abbiamo assistito a un incremento delle connessioni tra le imprese globali, grazie alla rivoluzione digitale. Mercati all’ingrosso come Alibaba o la più piccola Aliexpress, più a misura di startup, facilitano i rapporti commerciali con i produttori a basso costo di Cina, Taiwan, India e di altri paesi. Sono l’opzione preferita per molte imprese che iniziano il dropshipping, ma certamente non l’unica.

Puoi lavorare con i fornitori praticamente ovunque, vendendo qualunque cosa. Un’opzione consiste nel registrarsi a una directory di fornitori come Doba, Worldwide Brands o Salehoo, oppure puoi cercare in Google i fornitori del prodotto che desideri vendere.

Lingerie packaging with branded stickers in various shapes and sizes

Dov’è il tranello?

Il dropshipping sembra un sogno poiché offre l’opportunità di avviare un business senza troppi rischi, ma questo tipo di attività presenta vantaggi e svantaggi.

I vantaggi del dropshipping

  • La barriera all’entrata è bassa: non devi investire molto denaro per i prodotti e lo stoccaggio, prima di iniziare.
  • È un modello aziendale molto semplice. Tu vendi, il fornitore completa l’ordine. Fatto.
  • Il rischio per te è relativamente basso. Se i prodotti non vendono, non perdi soldi e non ti resta merce in magazzino da svendere scontata.

Gli svantaggi del dropshipping

  • È una nicchia di mercato molto competitiva (a causa della bassa barriera all’entrata) e in alcuni casi si devono accettare margini molto bassi per stare al passo con le altre aziende in termini di prezzi.
  • Non hai molto controllo sull’esperienza del cliente per quanto concerne la spedizione, l’imballaggio o la qualità dei prodotti. (Non c’è la possibilità di creare una piacevole esperienza di apertura del pacco o di allegare un Flyer o una Cartolina.
  • È probabile che tu debba prospettare ai clienti tempi di spedizione lunghi, specialmente se hai a che fare con consegne a grande distanza.
  • Monitorare la disponibilità della merce può essere complicato, soprattutto se lavori con più di un fornitore.
  • Alcuni fornitori si fanno pagare, per ordine o per mese. Potrebbe anche esserci un importo minimo degli ordini, con delle penali da pagare se vendi meno di quanto previsto.

Consigli per un’attività di dropshipping di successo

L’automazione è tua amica

Evviva i dati! Ci sono numerosi tool digitali che possono facilitare la connessione con i fornitori, la condivisione automatica dei dati di disponibilità della merce e perfino delle descrizioni dei prodotti sul tuo sito.  Alcuni, come Inventory Source, fungono anche da directory di fornitori. Altri, come Spark Shipping, sono in grado di gestire automaticamente l’elaborazione e il tracciamento degli ordini.

Scegliere attentamente i fornitori

È quasi sottinteso, ma la scelta di fornitori rinomati e affidabili con cui collaborare può essere decisiva per avere clienti soddisfatti. Assicurati di aver controllato accuratamente i prodotti e di avere degli accordi sul livello di servizio per quanto riguarda i tempi e i metodi di spedizione.

Tenere conto dei costi relativi ai resi e alle spedizioni

Se c’è un fattore che caratterizza il moderno consumatore online, è il fatto che si aspetta spedizione e resi gratuiti. Se pensi di offrire la spedizione gratuita o sovvenzionata, ricorda di tenere conto di questo nei tuoi margini di guadagno, specialmente se collabori con più fornitori.

Dopo tutto, se il cliente sceglie prodotti di diversi fornitori, non gradirà dover pagare due spese di spedizione per due articoli provenienti da quella che percepisce come una singola fonte.

Anche la politica sui resi dovrà essere elaborata in modo molto attento. Considera se sei in grado di offrire i resi gratuiti e, in caso negativo, decidi che cosa farai in caso di articoli difettosi o danneggiati che i clienti hanno il diritto di restituire. In questo caso, è fondamentale avere un buon rapporto con il fornitore.

Anche se la merce è lontana, il marketing non lo deve essere. Sviluppa il tuo brand e la tua rete di contatti con una serie di Biglietti da visita di MOO, oppure applica il tuo marchio al tuo luogo di lavoro e alla cancelleria con gli  Adesivi personalizzati.

0

I commenti sono chiusi.

Gadget promozionali per coccolare i tuoi clienti

Scopri i segreti dei migliori gadget promozionali per diventare un mago del packaging.

October 7, 2021

Idee per cesti regalo aziendali per le festività natalizie

Cosa mettere in un cesto regalo aziendale? Segui la guida per alcune idee regalo uniche per le vacanze.

September 30, 2021

4 consigli chiave sulla coerenza del branding

Scopri di più sull’importanza di avere un brand chiaro e coerente e su come renderlo più efficace.

August 26, 2021