October 10, 2018

Munken: una carta di straordinaria qualità

Scopri la storia di una delle cartiere più ecologiche del mondo e di come ha attirato l’attenzione del team responsabile della concezione dei prodotti di MOO.

La missione di MOO è semplice: crediamo nel potere del design di qualità. Il design ci permette di distinguerci: dai vestiti che indossiamo, alla casa in cui abitiamo, ai biglietti da visita che usiamo. Il design racconta chi siamo e quello che riteniamo importante. E noi non trascuriamo alcun dettaglio, dai tocchi e dalle finiture speciali che offriamo sui nostri Biglietti da visita, fino alla bianchezza della carta di cui sono fatti i Notebook.

Questa è la filosofia aziendale a cui ci ispiriamo nel selezionare i nostri fornitori e partner, e Arctic Paper non fa certo eccezione.

In mezzo ai boschi della costa svedese, a qualche chilometro da fiordi incontaminati, si trova il tranquillo paesino di Munkedal. Dall’esterno, questo villaggio di 3.718 residenti può sembrare il luogo ideale per chi vuole passare un weekend lontano dalla vicina città di Gothenburg, ma scavando oltre la superficie si scopre che ha una lunga storia ed è sede di una delle cartiere più storiche di Arctic Paper: Munkedals, che produce la gamma di carte Munken.

La sua storia, il suo ricco retaggio e le notevoli caratteristiche ecologiche hanno attirato l’attenzione del team che progetta i prodotti MOO mentre creava la linea di Notebook. Siamo stati a Munkedal per farci raccontare la storia che sta dietro questa carta di qualità.

Una storia ecocompatibile

La cartiera Munkedals, fondata nel 1871, è situata sul fiume Orekil, dove una volta pescavano i monaci svedesi, da cui il nome “Munken”. La posizione era ideale per una fabbrica di carta in quanto lì vicino c’erano foreste naturali da cui ricavare la pasta di legno e fiumi la cui acqua poteva essere usata per fissare la carta.

Dopo decenni in cui si utilizzavano gli alberi e l’acqua dei fiumi nel processo di produzione, c’è stato un forte cambiamento nell’ambiente che circonda Munkedal, soprattutto nei fiordi lì vicini. Questo ha provocato una reazione rapida da parte delle cartiere, che si sono focalizzate sulla sostenibilità produttiva e sull’attenzione per l’ambiente.

Oggi, la fabbrica di carta Munkedals è considerata una delle più ecocompatibili al mondo. Il team che si occupa della qualità ecologica, capeggiato da Jonas Dahlqvist, ha attuato dei procedimenti di depurazione dell’acqua di scarico della cartiera che la rendono potabile quando torna nel fiume Orekil. “Il concetto è che noi prendiamo in prestito le risorse locali”, ha detto Dahlqvist a MOO, “e dopo averle utilizzate, le restituiamo come le abbiamo trovate.”

La linea di carte Munken Design

Le carte fini e non patinate della linea Munken Design sono piacevoli al tatto e ideali per il design, e sono utilizzate da chi disegna, scrive o fa schizzi. Dalla linea Munken Premium, senza legno, alla linea Munken Kristall, le carte che escono dalla fabbrica Munkedals sono fatte per durare a lungo.

Il processo produttivo della gamma Munken inizia con l’acqua del fiume Orekil, utilizzata per legare insieme la pasta di legno. Una volta mescolata con il gesso, che contribuisce al colore molto bianco della carta, la pasta di legno diventa malleabile. Viene poi sottoposta a un lungo processo di compressione, riscaldamento e appiattimento. Poi viene avvolta attorno a dei grandi cilindri per l’asciugatura. Alla fine di questo processo, la carta viene tagliata e confezionata per essere spedita dal distributore, G.F. Smith.

Ma non tutte le carte sono prodotte nello stesso modo. “Nella produzione della carta intervengono oltre 80 variabili e parametri”, ci ha spiegato Conny Olsson, direttore tecnico di Munkedal. “Opacità, spessore, bianchezza e ruvidità: questi sono i fattori chiave che contribuiscono alla qualità della carta.” In breve, la produzione della carta è una scienza, oltre che un’arte.

MOO e Munken: fatti l’uno per l’altro, e per i Notebook

Dopo aver passato in rassegna vari campioni di carta alla ricerca del materiale perfetto per i Notebook, il team dei prodotti di MOO ha apprezzato soprattutto il fatto che la carta Munken Kristall sia resistente e non sbiadisca. “All’inizio, abbiamo visto 50 tipi di carta, selezionandone una decina”, ci ha detto Felix Ackermann, Responsabile del design dei prodotti di MOO. “Abbiamo effettuato dei test approfonditi sulla percezione al tatto della superficie, sul suo spessore e sulla performance quando ci si scrive e disegna sopra con penne e inchiostri.”

Abbiamo chiesto a Felix quali sono gli aspetti della carta Munken Kristall che preferisce. Ecco la sua risposta, entusiasta e non proprio concisa. (Dopo tutto, lui si occupa dei prodotti, quindi è giustificato.) “L’aspetto di Munken Kristall che abbiamo apprezzato di più era l’equilibrio perfetto tra consistenza e levigatezza, che la rende resistente per gli schizzi veloci”, ci ha spiegato Felix. “Ci ha anche colpito il fatto che la carta da 100 gr/m2 non facesse sbiadire l’inchiostro e restasse bianchissima.”

L’opacità è la caratteristica più importante della carta per chi riempie i quaderni di appunti, schizzi e liste, e il fatto che la bianchezza non diminuisca a seconda della penna che si usa.

“Inoltre, la carta Munken aveva importati caratteristiche di eco compatibilità”, ci ha detto Felix. “Ci ha fatto molto piacere vedere quanto la cartiera Munkedals sia attenta alla cura dell’ambiente, sia nello stabilimento che nell’area circostante.”

Qual è il segreto della qualità inimitabile della carta Munken? In parte, è l’esperienza collettiva dei dipendenti della cartiera. Goren Lindvist, CEO di Arctic Paper Munkedals, lavora lì da 14 anni e viene ancora visto come “quello nuovo.” In effetti, molti lavoratori incontrati da MOO sono dipendenti di seconda o anche terza generazione, che lavorano in questa cartiera da decenni. E’ apparso chiaro che i dipendenti sono fieri di lavorare in un’azienda che tiene al bellissimo ambiente che la circonda quanto alla qualità della carta che produce.

Vuoi provare la qualità eccellente della carta Munken? Prova uno dei nostri Notebook.

0

I commenti sono chiusi

Wit and Co. e la vita da freelance a tempo pieno

Vorresti diventare freelance? La fondatrice dello studio di grafica Wit and Co. svela i segreti su...
September 21, 2020

Le illustrazioni di Louisa Cannell e la forza delle donne

In soli due anni, Louisa Cannell è riuscita ad affermarsi nel campo del design. MOO ha parlato con...
March 10, 2020

Quando MOO incontrò Mohawk: la storia del cartoncino Luxe

Scopri la storia di Luxe: il nostro cartoncino premium più spesso e colorato che lascia...
February 16, 2020