February 7, 2017

“La collisione del vecchio mondo con il nuovo.” Ti presentiamo l’Inventore del mese.

Quando si dà vita ad un’attività, il posizionamento di marca è una delle parti più interessanti. Con cosa allinearsi, e qual è la scelta più adatta ai tuoi prodotti? Gli imprenditori si rendono sempre più conto che la storia che racconta il prodotto è tanto importante quanto il prodotto stesso. E la storia di Ed Neale, cliente MOO e fondatore del marchio di moda di lusso Reunidas, richiede tutta la vostra attenzione.

Reunidas afferma di ‘riscoprire la sartoria brasiliana’. E il ruolo del Brasile nella creazione di camicie sartoriali di lusso come quelle che Ed sta esportando nel resto del mondo è davvero affascinante. Abbiamo incontrato Ed per scoprire qualcosa in più sulla sua attività, sulla sua storia e sulla “Marca Brasile”.

Reunidas Ed Neale

Come sei finito in Brasile?

Il Brasile mi ha sempre affascinato. Sapevo che aveva una storia interessante. Sapevo che era un paese interessante, quindi a 25 anni ho deciso di mettermi in gioco e mi sono trasferito in una piccola cittadina brasiliana vicino al confine con l’Uruguay, dove mi sono iscritto all’università per imparare il portoghese. Sono sempre stato curioso di sapere perché la ‘Marca Brasile’ fosse così limitata. Perché in questo posto enorme e affascinante si pensa solo alle spiagge e alla Samba?

Mi ricordo di aver guardato subito alle opportunità. In Brasile, ci sono molte persone che importano prodotti dall’estero, ma mi sono reso conto in fretta che c’erano tantissime abilità che a cui nessuno faceva caso. Ho dato vita alla mia attività per dare importanza a quelle abilità su grande scala, ad un livello più alto.

L’estetica della metà del secolo scorso è una parte essenziale del tuo marchio, da dove nasce quest’idea?

Nella storia della sartoria brasiliana, gli anni 50 sono stati gli anni d’oro, il periodo in cui quest’arte raffinata divenne unica. Era un periodo ricco di stile, Sao Paulo e Rio erano città alla moda.

Il Brasile è un paese molto grande con importanti comunità di immigrati italiani e giapponesi che hanno contribuito a quest’arte. Ciò ha portato ad una fusione di stili di tendenza, un’estetica gettonatissima al giorno d’oggi. Le generazioni più giovani, che se ne rendono conto, usano quest’estetica “del vecchio” nei bar, nei caffè e nei ristoranti del centro di Sao Paulo.

C’è una parola in portoghese che significa ‘cannibalizzazione’; nel design si dice che lo stile brasiliano ha cannibalizzato il vecchio mondo per farne uscire questo bellissimo stile di design, sartoria e arredamento.

Lo si nota anche nell’arredamento, è lo stile brasiliano delle curve, del relax. E ora viene applicato nella sartoria. La struttura rigida del passato è stata smantellata. Ci siamo allontanati da quella struttura per creare qualcosa di più rilassato; il taglio sul retro delle nostre camicie è incurvato per renderle più comode. Il colletto è una versione del colletto classico brasiliano. Anche quello ha una curva, segue le linee naturali. Il bottone è più basso, così quando metti la camicia senza cravatta sta meglio. È la tradizione, ma con qualche adattamento. Piccoli cambiamenti che rendono il prodotto unicamente Brasiliano, ma allo stesso tempo familiare.

Reunidas Ed Neale

Quando si tratta di presentarsi all’audience adatta, come trovi i marchi giusti con cui collaborare?

Ci troviamo ad un punto di partenza già molto positivo. La gente vuole visitare il Brasile, o l’ha già visitato. E poi c’è l’educazione: le persone vogliono davvero capire cos’è la Marca Brasile.

Quando parli con la gente della moda brasiliana, tutti pensano alla stessa cosa: abbigliamento da spiaggia. Ho passato moltissimo tempo a sbattere la testa contro il muro dei marchi di fashion, ma ora ho capito che ha tutto molto più senso se si guarda dal punto di vista del design. Le collaborazioni a cui sto partecipando ora, con arredamento e arte, sono come delle spiegazioni. La gente capisce subito. Appena accosti la sartoria ad un elegante mobile del secolo scorso, capisci che la storia è la stessa.

Ora sto lavorando con Frescobol Carioca, un marchio d’alta moda, ma più casuale, più tipo spiaggia, perché ovviamente anche quell’aspetto è ancora importante. È un mezzo per esprimere la tradizione. Sta iniziando ad essere di nuovo di tendenza. Sta tutto nel riunire i diversi aspetti e nel cercare di insegnare la storia. Mi piace dare lezioni di storia, ma il prodotto dev’esserne all’altezza!

Reunidas Ed Neale

Perché pensi sia il momento giusto per nuovi paesi di lanciarsi nel mercato del lusso?

Credo che durante i prossimi 50 anni vedremo moltissimi marchi nascere da paese in via di sviluppo. E credo che saranno in grado di competere sul livello dell’alta moda come su quello dei consumatori. I prodotti migliorano, la storia che ci sta dietro migliora, e il passato ci insegna che succederà anche nel campo dei beni di lusso.

Mi rifiuto di credere che tra 50 anni staremo ancora acquistando gli stessi marchi italiani. Ci sarà spazio, per quanto grande o piccolo, per far emergere nuovi paesi in questo mercato, e credo che il Brasile abbia cose molto interessanti da offrire. È positivo, ha tante materie prime e molta storia alle spalle. E, importante per i consumatori occidentali, ci sono un’arte e una cultura già riconoscibili e desiderabili, come quella italiana e giapponese, ma con un tocco in più. È il mondo vecchio in collisione con il nuovo.

Acquista il tuo pezzo di tradizione brasiliana da Reunidas

0

I commenti sono chiusi.

Come Monotype ha rivoluzionato la tipografia nell’era digitale

Scopri come Monotype ha portato la tipografia nel 21° secolo.

September 20, 2021

NAIL: l’agenzia che “non ama la pubblicità”

NAIL ha spiegato a MOO come realizza le sue campagne virali.

July 27, 2021

Riflessi di me: Soofiya e l’autorappresentazione

L’artista ed educatrice Soofiya esplora i temi del genere e dell’identità.

July 1, 2021