October 24, 2018

Ampersand: da attività part-time a business redditizio

Carrie Keifer e Morgan Georgie ci spiegano come l’interesse per le carte da regalo e la tipografia le ha portate ad aprire insieme uno studio di design.

Ci sono voluti otto anni di discussioni e attività freelance svolta di sera per convincere Carrie e Morgan a lasciare il loro impiego a tempo pieno e lanciare un’attività in proprio: Ampersand Design Studio.

Le abbiamo incontrate per scoprire come sia stata la transizione da un’attività serale a un business fiorente, e quello che hanno imparato lungo il percorso.

ampersand-studio

Come vi siete conosciute?

Abbiamo studiato grafica insieme all’università, e pensiamo non sia una coincidenza che ci siamo incontrate per la prima volta da una lezione di tipografia, pur non avendo idea che un giorno avremmo aperto Ampersand insieme.

Dopo la laurea, siamo state assunte entrambe da Hallmark Cards, dove abbiamo lavorato insieme per quasi dieci anni. Dopo circa due anni, pur essendo soddisfatte delle nostre carriere, abbiamo iniziato a parlare di avviare un attività insieme.

Avevamo sempre sognato di metterci in proprio e fare qualcosa di tutto nostro. Dopo tanti sogni e progetti, e tante lunghe serate di lavoro freelance, abbiamo finalmente deciso di fare il grande salto e iniziare a realizzare motivi e illustrazioni per la vita di tutti i giorni.

L’esperienza in Hallmark come ha influenzato il vostro stile nel design?

La maggior parte delle opportunità di lavoro per noi erano in campo pubblicitario, ma in Hallmark creavamo prodotti veri e propri, invece di strumenti di marketing, con l’obiettivo di connettere le persone e creare ricordi. Abbiamo imparato a realizzare il design dei prodotti, a trovare e acquistare materiali e processi nuovi, e a creare intere collezioni in diversi formati.

Passavamo quasi tutto il tempo a realizzare carte da regalo ed è lì che abbiamo imparato l’arte dei motivi ricorrenti. In precedenza, il design dei motivi superficiali ci interessava, ma non sapevamo davvero di che cosa si trattasse. È stato in Hallmark che abbiamo acquisito familiarità con questa branca del design.

Cosa avete imparato quando lavoravate come freelance nel tempo libero?

Quella di metterci in proprio non è stata una scelta facile. Il cambiamento ci spaventava così, invece di lasciare il nostro impiego completamente, abbiamo deciso di provare a gestire un’attività collaterale.

È stato un periodo frenetico. Sapevamo di voler creare illustrazioni e motivi originali, ma non sapevamo come farne un business. Abbiamo sperimentato con vari prodotti, dalle borse agli inviti matrimoniali,

E abbiamo imparato alcune lezioni anche difficili, ma quel periodo ha rappresentato un punto di svolta per noi. Sedevamo una accanto all’altra davanti al computer e creavamo inviti, oltre a fare branding e altri lavori grafici, perfezionando ogni dettaglio, sera dopo sera.

Incontravamo i clienti nelle caffetterie e sentivamo quali erano le loro esigenze, stimavamo i nostri costi (a volte in modo impreciso!) e così imparavamo come si gestisce una piccola attività. Abbiamo deciso di fare il grande salto solo quando una serie di vicende personali ci ha dato la spinta decisiva, e nel 2010 abbiamo lanciato Ampersand Design Studio, e non ce ne siamo pentite.

Perché avete scelto il nome Ampersand?

Visto che siamo in due, la “&” ci è sembrata la lettera perfetta per simbolizzare questa unione e dato che siamo appassionate di tipografia, ci ha fatto piacere scoprire che la “e” commerciale è sempre stata un carattere usato  per dare ai font un tocco originale e divertente.

È un simbolo con una valenza positiva, e quando l’abbiamo scoperto non abbiamo più avuto dubbi sul fatto che dovesse essere il nome del nostro business.

A che cosa vi ispirate per i vostri design?

Troviamo ispirazione da qualunque cosa: dal pavimento di un ristorante che ci piace a una combinazione casuale di colori di edifici posti uno accanto all’altro. I viaggi e le nuove esperienze, in campo gastronomico o artistico, sono un’altra importante fonte di creatività.

I nostri lavori sono spesso ricchi di colori forti e vivaci, e per scherzare diciamo che forse non abbiamo ancora superato la fase dei colori dell’arcobaleno di quando eravamo piccole, negli anni ‘80.

Dimostrate grande creatività con i prodotti MOO. Parlateci di questo.

Ci siamo innamorate di MOO quando abbiamo scoperto di poter stampare motivi multipli sul retro dei Biglietti da vista. Per noi designer di motivi, è stata un’illuminazione.

Ogni anno aggiorniamo i nostri biglietti con nuovi motivi e lasciamo che le persone scelgano il motivo che preferiscono. Inoltre, distribuiamo le nostre Cartoline durante le fiere, li alleghiamo agli ordini che mandiamo ai clienti. e usiamo anche gli Adesivi.

Come incide la vostra partnership sul business?

Quello che ci distingue è il gusto comune in fatto di design. Anche se partiamo da ispirazioni e punti di partenza diversi, i lavori migliori nascono da una fusione dei nostri punti di vista.

A volte, elaboriamo entrambe il concetto per un lavoro, e poi una di noi lo completa. Altre volte, invece, una di noi lo inizia e l’altra lo perfeziona. Ma lavoriamo entrambe con pittura, penna e inchiostro, carta e qualsiasi altra cosa ci venga in mano.

Nessuna di noi due è particolarmente tagliata per gli affari, quindi per noi questo aspetto rappresenta un processo di apprendimento continuo. Abbiamo iniziato a gestire diversi aspetti della nostra attività, come le finanze, i social media, la strategia di branding e la programmazione.

Diamo sempre la precedenza alla nostra amicizia. Avendo sentito storie terribili di aziende che falliscono e titolari che non si parlano più, ci siamo promesse di chiudere il business e andarcene prima di mettere a rischio la nostra amicizia.

Vuoi far conoscere i tuoi design esprimendo la tua creatività con MOO? Scegli il tuo prodotto ideale qui.

 

0

I commenti sono chiusi

Le illustrazioni di Louisa Cannell e la forza delle donne

In soli due anni, Louisa Cannell è riuscita ad affermarsi nel campo del design. MOO ha parlato con...

Quando MOO incontrò Mohawk: la storia del cartoncino Luxe

Scopri la storia di Luxe: il nostro cartoncino premium più spesso e colorato che lascia...

Startup Guide indica la strada agli imprenditori di nuova generazione

Il mondo del lavoro è in costante evoluzione, e chi avvia una startup deve aggiornarsi sulle...
La spedizione è gratuita! Prima volta su MOO? La spedizione è gratis!

... quando ti iscrivi alla nostra newsletter e spendi oltre 25,00€ sul tuo primo ordine.

Iscriviti alla nostra MOOsLETTER settimanale per usufruire di spedizioni gratuite, consigli aziendali, idee creative, offerte speciali esclusive e molto altro.

Spendi appena 25,00€ e riceverai il tuo ordine con spedizione gratuita.