October 22, 2018

Mélanie Johnsson promuove la conservazione tramite l’illustrazione

L’illustratrice freelance Mélanie Johnsson riesce a coniugare la passione per l’ambiente, i font e il design per creare opere d’arte che comunicano un messaggio.

La designer, illustratrice e artista di font Mélanie Johnsson è nata in Francia ma quando ha deciso di trasferirsi a Margate ha trovato nuova ispirazione nell’ambiente circostante. L’abbiamo incontrata per parlare di design eco-compatibile e delle libertà della vita da freelance.

Mélanie ha realizzato con MOO una gamma coloratissima di Cartoline incentrate sul tema della natura, per parlare dei cambiamenti possibili e invitare le persone a riscoprire le meravigliose specie animali da proteggere.

Le cartoline raffigurano delle singole lettere dell’alfabeto nel font Futura (“Lo trovo uno dei caratteri tipografici più forti, chiari e ben disegnati in circolazione”, ci ha detto) decorate con animali selvatici. Ad esempio, un serpente si avvolge attorno alla E, mentre un ghepardo fa capolino da sotto la R.

Le lettere affiancate formano la parola “PRESERVE!” e sul retro di ogni cartolina c’è un consiglio per tutelare l’ambiente.

Ora che Mélanie lavora dal suo studio come freelance, MOO l’ha incontrata per scoprire come adatta il brand ai suoi valori di eco-compatibilità, e come trova il tempo e lo spazio necessari per sfruttare il suo potenziale creativo.

Raccontaci di te e del tuo background

Sono nata e cresciuta in Francia, in una famiglia di designer. Ho studiato comunicazione visiva per tre anni all’istituto Duperré di Parigi, poi ho viaggiato e ho avuto la fortuna di fare dei lavori da freelance.

In seguito, ho deciso di stabilirmi a Londra e cercare un impiego a tempo pieno, ma dopo un anno ho capito di voler rimettermi in proprio. Da poco mi sono trasferita sulla costa, a Margate, dove mi trovo benissimo.

Gestisci la tua attività da casa: hai qualche consiglio per chi pensa di fare lo stesso?

Mi piace lavorare da casa perché ho l’ambiente sotto controllo. Cerco di fare degli orari di lavoro “normali”, anche se sono più efficiente la mattina, quindi tendo a iniziare presto e finire presto.

Faccio quello devo fare e non ho paura di fare una pausa nel pomeriggio, se ne ho voglia. È questo che mi piace del lavoro freelance, la libertà di fare ciò che si vuole e di lavorare quando c’è l’ispirazione.

Ci sono giorni in cui lavoro tantissime ore, mentre altre volte lavoro solo mezza giornata e poi esco a passeggiare sulla spiaggia o vado a fare kite surf. Lo faccio per mantenere l’equilibrio e la mia creatività. Credo sia importante dedicare del tempo e perfezionare la propria arte, ma non a scapito delle esperienze di vita. L’importante è trovare un equilibrio.

Per chi progetta di aprire uno studio in proprio, ho questi 5 consigli:

  1. Fare in modo che sia spazioso e luminoso
  2. Mantenere l’ufficio pulito e ordinato per avere spazio per pensare ed essere creativi
  3. Circondarsi di piante
  4. Tenere sempre della carta bianca a portata di mano per fare schizzi
  5. Creare alcune playlist per i diversi stati d’animo
  • Melanie Johnsson studio
  • Melanie Johnsson painting
  • Melanie Johnsson at home

Come mantieni la tua ispirazione?

Le principali fonti di ispirazione per me sono i viaggi, la natura e il cinema. Anche il fatto di vivere sul mare mi ispira molto: mi piace poter uscire di casa, camminare per quattro minuti e arrivare al mare. Mi ritengo molto fortunata.

Hai un’identità creativa molto marcata. Come hai sviluppato il tuo stile?

Credo che il segreto stia nel creare con il cuore e trattare temi che si ritengono importanti. Qualunque cosa accada, io continuo ad ascoltare la voce che ho dentro e non mi lascio influenzare troppo dalle opinioni altrui. Bisogna fare molte cose prima di iniziare a fare quello si ama davvero.

Sono anche abbastanza brava a dire di no ai progetti che non mi convincono, e non amo fare le cose in fretta, perché so che la qualità del lavoro ne risentirebbe. Sto anche migliorando la mia capacità di comunicare al cliente le tempistiche ottimali per creare insieme un lavoro di alta qualità.

  • Melanie Johnsson minicards
  • Melanie Johnsson business cards
  • Melanie Johnsson card designs

Quanto è importante scegliere il font giusto per i tuoi design?

La scelta del font più adatto a un progetto è una delle decisioni più importanti. Ogni carattere ha una propria storia e personalità, e bisogna fare in modo che sia adatto alla storia che si vuole raccontare.

Se devo sceglierne un font, il mio preferito è Futura, creato nel 1927 da Paul Renner in 1927, e ancora oggi utilizzato in molti design. Mi piace il fatto che sia basato su semplici figure geometriche, il che lo rende intramontabile. E poi, anche mio nonno era un designer, e questo era tra i suoi font preferiti.

Ti piace lavorare con persone a cui importa del pianeta. Parlaci di questo.

Di recente, ho deciso di lavorare solo con marchi sostenibili ed eco-compatibili, per armonizzare i miei valori personali con quelli del mio brand e lavorare per persone con la mia stessa passione per la sensibilizzazione. È stato meraviglioso lavorare con gente a cui importa dell’ambiente e a cui non interessa solo fare soldi, senza pensare a un futuro ecologico.

Qual è il tuo progetto preferito finora?

So che non devo dirlo, ma quest’anno il mio progetto preferito è stato quello con MOO. Ho avuto l’opportunità di parlare di conservazione di alcuni animali straordinari che abitano il pianeta, e io adoro i progetti che sono esteticamente belli e comunicano messaggi importanti.

Il tuo feed di Instagram è bellissimo! Che consigli hai su come gestire un feed e coltivare una comunità?

Secondo me, la cosa più importante è postare regolarmente i propri lavori migliori. Qualche modifica è concessa, ma non troppe per non perdere la spontaneità. E poi, divertirsi, e non farlo per i “mi piace”, che non significano nulla.

Amo la mia piccola comunità di Instagram, e ho stretto delle belle amicizie. È un posto straordinario per scambiarsi idee e opinioni con persone che la pensano allo stesso modo. Ho anche trovato dei clienti fantastici tramite i social, perché il mio feed riflette davvero chi sono, quello che faccio e con chi mi piace lavorare.

Che consigli daresti ai designer che vogliono intraprendere una carriera da freelance?

Non sottovalutatevi (siete in gamba), non accettate i progetti che non vi convincono (seguite l’istinto), non lavorate due volte con persone sgarbate (anche se lo scoprirete solo facendo questo errore una volta) e cercate sempre di divertirvi, perché è così che farete i lavori migliori.

Comunicate a tutti il vostro messaggio con le Cartoline

0

I commenti sono chiusi.

Come Monotype ha rivoluzionato la tipografia nell’era digitale

Scopri come Monotype ha portato la tipografia nel 21° secolo.

September 20, 2021

NAIL: l’agenzia che “non ama la pubblicità”

NAIL ha spiegato a MOO come realizza le sue campagne virali.

July 27, 2021

Riflessi di me: Soofiya e l’autorappresentazione

L’artista ed educatrice Soofiya esplora i temi del genere e dell’identità.

July 1, 2021