December 8, 2017

Il ritorno del vinile: in che modo la Third Man Records sta tenendo vivo l’analogico

L’etichetta discografica indipendente Third Man Records, con sede a Nashville, sta creando scalpore nell’industria musicale dal 2001, e negli ultimi anni ha avuto un ruolo importante nel favorire la rinascita del vinile. Noi di MOO siamo consapevoli del fascino esercitato dall’analogico, e per questo siamo davvero entusiasti di collaborare con aziende che condividono il nostro approccio. Abbiamo parlato con l’azienda dei suoi modesti inizi e di come sia riuscita a riportare alla moda un vecchio formato musicale.

Il ritorno del vinile

Fondata nel 2001 da Jack White, la Third Man Records è nata con l’intento di far uscire alcuni vecchi singoli dei White Stripes su vinile. Una mossa azzardata per l’epoca, quando erano i CD a dominare il mondo della musica. Ma la scommessa di White è stata ripagata. Con l’ascesa dei White Stripes, i fan hanno cominciato a condividere la passione di White per l’analogico.

Third Man record store

Ma facciamo un salto in avanti al 2009: il vinile era talmente richiesto tra gli amanti della musica che la Third Man ha deciso di aprire la sua prima sede fisica a Nashville, nel Tennessee. Non si trattava di una semplice sede aziendale, ma di un vero e proprio negozio di dischi e di un luogo dove fare musica dal vivo. Di recente, l’etichetta discografica ha inaugurato un’altra sede operativa a Detroit con uno stabilimento per la stampa di vinili ancora più esteso.

Store Inside

L’incontro tra vecchio e nuovo

In un’epoca in cui l’industria della musica diventa sempre più digitalizzata, la Third Man si impegna per mantenerla tangibile, che si tratti di vinili, libri o T-shirt di gruppi musicali. “Stiamo cercando di tenere vive le esperienze analogiche”, afferma Ryon Nishimori, direttore artistico dell’etichetta discografica. “C’è qualcosa di bello nel mettere su un disco, farlo suonare e ascoltare la musica fino alla fine.” Se le esperienze musicali digitali permettono di ascoltare qualsiasi canzone in qualunque momento, l’etica della Third Man si rifa a metodi tradizionali. “Ascoltare un vinile significa ascoltare la musica come era stata pensata in origine. Si tratta del primissimo formato musicale fisico. Forse il vinile era stata una mossa azzeccata in partenza?”

A detta di Nishimori, il vinile è la materia prima ideale per un direttore artistico. Il team di design interno all’azienda lavora per creare packaging per vinili che sono ormai molto richiesti sia tra i collezionisti che tra gli amanti del vinile. “Ogni album, libro o T-shirt che produciamo fa parte del brand che condividiamo con il mondo. Per questo è importante per noi mantenere una coerenza di stile su tutti i nostri supporti.”

The venue at Third Man Records

Se i formati digitali consentono una riproduzione e un acquisto “on demand”, la Third Man mira a colmare un vuoto grazie alla sua rivoluzionaria tecnologia di incisione direttamente su acetato. I musicisti possono quindi esibirsi nello studio live della Third Man e registrare i loro brani direttamente su un disco in vinile. “Abbiamo cercato di colmare un vuoto dell’era digitale utilizzando una tecnologia analogica e velocizzando il processo”, spiega Nishimori. Artisti quali The Shins o Neil Young hanno inciso le loro esibizioni spontanee live direttamente su vinile, e questi LP sono ormai molto richiesti dai collezionisti. “Di questi tempi la gente vuole le cose fatte subito, quindi cerchiamo di accontentarla. È il connubio perfetto tra vecchie e nuove tecnologie.”

E in effetti Jack White detiene attualmente il primato per l’Album più veloce del mondo grazie all’uscita di “Lazaretto” nel 2014. White è salito sul palco della Blue Room presso la Third Man Records alle 10 del mattino e ha suonato la canzone, registrandola direttamente su vinile. La registrazione è stata poi trasferita alla produzione insieme alle fotografie dell’esibizione, mentre l’album veniva stampato su un 45 giri. Il tutto nel giro di 4 ore.

Un lavoro fatto di passione

Che cos’è che tiene viva la Third Man Records? Secondo Nishimori sono le persone. “Le persone che compongono la Third Man sono tutte appassionate di musica. Tutti contribuiscono e hanno le proprie idee riguardo al processo. Viste le esibizioni settimanali presso la sede dell’azienda e il repertorio impressionante di artisti rock, blues e soul, non c’è da stupirsi che la Third Man attiri personale appassionato.

BusinessCards

La Third Man è consapevole dell’importanza dell’analogico, ed è per questo che i Biglietti da Visita dei suoi dipendenti trasmettono i valori del marchio. “Dobbiamo mettere in pratica ciò che predichiamo”, afferma Nishimori. “E dobbiamo avere anche un modo analogico per comunicare e condividere le informazioni.”

BusinessCards2

Quando è stata creata l’etichetta, White e il suo socio Ben Blackwell hanno deciso che non c’era bisogno di dare dei titoli ufficiali poiché l’etichetta contava pochissimi dipendenti all’epoca. Di conseguenza, ogni dipendente ha potuto scegliere il proprio titolo. “È una di quelle cose che ci sono sembrate divertenti all’inizio, e che sono rimaste intatte man mano che siamo cresciuti”, spiega Nishimori. “È un tocco personale che le persone possono aggiungere ai propri Biglietti da Visita.” Grazie a MOO Business Services, i dipendenti Third Man possono accedere alla propria piattaforma e ordinare Biglietti da Visita personalizzati con i propri titoli.

Come spiegato da Nishimori, “i Biglietti da Visita della Third Man sono stati creati per assomigliare ai vecchi biglietti con stampa in rilievo, ma con un tocco più moderno.” Adattamento – ed è proprio quello che fa l’azienda.


Racconta la tua storia con MOO Business Service

Da oltre un decennio noi di MOO aiutiamo le persone a lasciare la propria impronta nel mondo grazie a prodotti di stampa di altissima qualità. E con l’aumentare dei clienti, è cresciuta anche la nostra offerta di servizi. Ecco perché per le aziende più grandi (dai 10 dipendenti in su) proponiamo ora MOO Business Services. Ovvero MOO con benefits. MOO Business Services unisce un Account management dedicato e una semplice piattaforma ordini online, nonché servizi di design di grande savoir-faire. Si tratta di un pacchetto completo dedicato alle aziende in grado di fornire maggiore controllo e coerenza al marchio, ottimizzando il tempo e riducendo lo stress e i costi.

Compila il seguente modulo e verrai contattato da uno dei nostri simpatici Account manager.

0

I commenti sono chiusi.

Paper Puso: rimettere insieme i pezzi attraverso il collage

Abbiamo incontrato Mya Naguit per parlare del suo lavoro e della storia dietro il suo brand.

October 11, 2021

Come Monotype ha rivoluzionato la tipografia nell’era digitale

Scopri come Monotype ha portato la tipografia nel 21° secolo.

September 20, 2021

NAIL: l’agenzia che “non ama la pubblicità”

NAIL ha spiegato a MOO come realizza le sue campagne virali.

July 27, 2021