April 11, 2017

Come trasformare un hobby in carriera

Spesso si pensa che non sia possibile trasformare un passatempo creativo in un business redditizio. Ciò nonostante, ci sono moltissime persone che ci hanno provato che invece si può eccome, e Lucy Burley è una di loro.

Trovando l’armonia tra forma e colore, Lucy ha preso un’arte tradizionale e ci ha aggiunto il suo stile e la sua passione per un tocco moderno. La ceramica è passata dal suo hobby al suo lavoro a tempo pieno, dimostrando che è possibile avere una carriera di successo facendo ciò che si ama.

Raccontaci un po’ di te, come hai fatto a trasformare il tuo hobby in carriera?

Ho avuto una carriera nel mondo della televisione, lavoravo nella produzione e post-produzione. Non mi soddisfava dal punto di vista creativo, quindi ho iniziato ad andare a lezioni d’arte. Con il tempo, le lezioni part-time si sono trasformate in uno studio a tempo pieno. Ho fatto un corso di base, e poi mi sono laureata in ceramica nel 1996 e da allora mi dedico a quest’arte a tempo pieno.

Fortunatamente ho avuto la possibilità di lavorare come freelance nel settore televisivo mentre creavo il mio studio. Così ho continuato a lavorare finché non ho avuto abbastanza entrate da questo business.

Come hai sviluppato il tuo processo creativo prima di trovarne uno che funzionasse?

Mi piace molto fare esperimenti e prove. Ci ho messo moltissimo prima di trovare la finitura adatta alle mie creazioni. Sapevo di volere qualcosa di liscio, con un leggero luccichio. Così, mentre ero al college ho inventato e formulato una copertura che desse quest’effetto, dato che non ero stata in grado di trovarla da nessun’altra parte.

La base è color avorio. Poi creo diverse ricette di ossidi di metallo e vari liquidi per ottenere la mia gamma di colori;aggiungendoli alla mia ricetta base in piccole quantità ottengo tutto lo spettro delle sfumature.

Come gestisci il tuo tempo?

Pianifico le mie giornate attentamente, dato che integro le vendite con l’insegnamento. Ho diversi lavori come insegnante; do lezioni private qui nel mio studio, principalmente su tornio, e insegno in vari posti nell’Hampshire e nel Surrey.

Le mie creazioni sono vendute in 20 gallerie, o direttamente al pubblico attraverso il mio sito web. Sono sempre molto impegnata, tra gli ordini, le commissioni dirette e le lezioni.

Come rimani fedele alla forma d’arte che è la ceramica, mettendo allo stesso tempo il tuo marchio per creare un prodotto moderno?

Uso il metodo tradizionale del tornio, ma anche se è tradizionale non significa che dovrai creare qualcosa dal look tradizionale, sta a te decidere quanto moderno lo vuoi.

Sono orgogliosa di poter portare avanti la tradizione antica della ceramica. Non c’è nulla di più bello del fatto partire dal “fango” per creare qualcosa che durerà per sempre.

Ho creato piastrelle medievali, dinosauri e vasi ming nei miei workshop, e li ho poi spediti a dei musei, il che è fantastico! E, anche se amo ciò che faccio, a volte è bello riportare l’arte alle sue radici tradizionali.

Dici di voler “armonizzare forme e colori”, cosa intendi?

Mi sono tormentata sulla frase “armonia di forma e colore”. Volevo trovare qualcosa che descrivesse il mio lavoro e i prodotti che creo. Le forme devono collaborare, come se si trattasse di un ritratto di famiglia, in cui i membri si assomigliano, ma non sono tutti uguali. Dev’essere un percorso piacevole alla vista, in cui i colori sono in armonia nel passaggio da una creazione all’altra.

Mi ispiro molto alle nature morte di Giorgio Morandi, che dipingeva gruppi di bottiglie e recipienti, creando un’armonia di colori tenui. Il suo lavoro non si può datare, e mi piacerebbe che il mio lavoro avesse lo stesso aspetto elegante e senza tempo dei suoi dipinti.

Come promuovi il tuo marchio, e come utilizzi la gamma di prodotti MOO?

Ho fatto il rebranding del mio sito web recentemente, per rinnovarlo, e utilizzo i social media per attirare l’attenzione sul mio lavoro. È da anni che uso MOO, e sono completamente soddisfatta della qualità dei prodotti. Utilizzo Printfinity: mi permette di caricare un’immagine diversa per ogni biglietto da visita, il che è a dir poco fantastico, dato che ho così tanti prodotti diversi. Adoro poter avere un biglietto per ogni creazione.

In passato ho utilizzato le MiniCards, i Biglietti da Visita e le Cartoline. Le Cartoline mi permettono di mostrare la mia gamma di prodotti e mi piace scrivere dei brevi messaggi sul retro per un tocco personale. Aggiungo sempre un biglietto nel pacchetto quando spedisco qualcosa, e cerco di scegliere un biglietto che stia bene con il prodotto acquistato… come farei senza l’opzione Printfinity? Uso sempre i modelli di design di MOO. Senza di essi non avrei mai creato dei biglietti dall’aspetto così professionale!

Che consigli daresti a qualcuno che sta pensando di intraprendere un percorso simile al tuo?

Sono certa che tutti lo dicono, ma seguite il vostro cuore. È la cosa più importante che potete fare. Se vi piace qualcosa, metteteci tutta la vostra energia e ne otterrete soddisfazione, e una vita felice.

Ti senti ispirato/a? Crea le tue cartoline personalizzate

0

I commenti sono chiusi

Le illustrazioni di Louisa Cannell e la forza delle donne

In soli due anni, Louisa Cannell è riuscita ad affermarsi nel campo del design. MOO ha parlato con...
March 10, 2020

Quando MOO incontrò Mohawk: la storia del cartoncino Luxe

Scopri la storia di Luxe: il nostro cartoncino premium più spesso e colorato che lascia...
February 16, 2020

Startup Guide indica la strada agli imprenditori di nuova generazione

Il mondo del lavoro è in costante evoluzione, e chi avvia una startup deve aggiornarsi sulle...
January 8, 2020