December 22, 2020

4 propositi aziendali per il 2021

A fine anno è normale pianificare per il futuro, quindi perché non mettere per iscritto alcuni obiettivi aziendali per l’anno nuovo? Ecco 4 ottimi propositi per iniziare bene, e dei consigli su come metterli in pratica.

1. Ci focalizzeremo sull’esperienza del cliente

Hai fatto sentire speciali i tuoi clienti quest’anno? Secondo le ricerche,

Il 66% dei clienti che cambia marca lo fa a causa di esperienze negative con il servizio clienti, quindi è un proposito molto importante.

Ma visto che le aspettative dei clienti cambiano, come fai a sapere qual è lo standard a cui mirare? E’ ovvio che la cortesia è d’obbligo: non essere scortesi, non ignorare le richieste di informazioni e non mancare di correggere un errore. Ma col passare del tempo, anche le migliori prassi e tecnologie si evolvono e progrediscono, il che rende la soddisfazione dei clienti un bersaglio mobile. Fortunatamente, scoprire che cosa vogliono i clienti è semplice: basta ascoltarli.

Come mantenere questo proposito

Ecco alcune idee per valutare l’esperienza della tua clientela:

  • Confronta i commenti online, le email e i reclami alla ricerca di temi comuni e ricorrenti. Questi saranno i primi punti da affrontare nel nuovo anno.
  • Considerando il portafoglio clienti attuale, calcola la percentuale di quelli che sono tornati e di quelli nuovi. Se i clienti che ritornano sono pochi, potrebbe essere a causa di esperienze negative. Focalizzati su come favorire il ritorno dei clienti e considera la possibilità di contattare i nuovi clienti per verificarne la soddisfazione.
  • Effettua un breve sondaggio anonimo tra i clienti del tuo database chiedendo una valutazione su parametri come: tempi di consegna, esperienza del sito e interazioni con il personale. Questo ti darà una base sulla quale misurare eventuali miglioramenti.
    Fai attenzione a ciò che si dice sui social media: ad esempio, controlla se la tua azienda viene menzionata su Twitter, oppure usa un software apposito per analizzare i social.

Per altre idee, leggi la nostra guida a come fornire un servizio di altissima qualità ai clienti

2. Aggiorneremo la nostra strategia social

Poche cosa cambiano rapidamente come i social media. Ecco perché è necessario rivedere periodicamente la strategia social per verificare se stai ancora concentrando l’attenzione sulle aree più vantaggiose per il business.

Se hai team o una persona dedicata ai social, chiedi a loro di indicare quali sono gli aspetti che richiedono un miglioramento, tramite investimenti extra o una modifica delle modalità di lavoro. Se affronti la questione con un approccio più generalista, non ti preoccupare. Di solito è più facile di quanto si credi identificare le aree da migliorare.

Come mantenere questo proposito

  • Verifica di stare usando i canali giusti. Anche se i social più diffusi, come Facebook e Instagram, non cambiano molto da un anno all’altro, vale la pena tenere d’occhio le tecnologie e i network emergenti, soprattutto se tra i tuoi clienti ci sono molte persone sotto i 25 anni. Prendi in considerazione la possibilità di adottare nuove piattaforme o di eliminare quelle obsolete.
  • Assicurati che la frequenza degli aggiornamenti sia ottimale. Se posti troppo spesso o troppo poco spesso, rischi di sprecare risorse. Ti consigliamo anche di analizzare il mix di aggiornamenti promozionali rispetto ai contenuti più interessanti. Potresti decidere di potenziare i contenuti e limitare le promozioni, o viceversa.
  • Controlla che le tue strategie e metodologie siano aggiornate. Come nel caso dell’esperienza del cliente in generale, anche le interazioni sui social devono essere in linea con le aspettative del tuo pubblico, sia in termini di rapidità nel rispondere sia per il modo in cui affronti le domande impegnative.

Per maggiori informazioni su come rinnovare la tua strategia social, fatti ispirare dalle nostre idee su come fare social marketing senza Instagram

3. Creeremo un brand all’altezza dell’azienda

Il branding non riguarda solo i colori della carta intestata. Se fatto bene, può diventare la colonna portante dell’identità della tua azienda. Il nuovo anno è il momento ideale per verificare che la tua strategia di branding sia ancora efficace nell’esprimere i valori, la personalità e i punti di forza della tua azienda.

Come mantenere questo proposito

Esamina il tuo brand per verificarne l’efficacia.

  • Fai un’analisi della concorrenza, confrontando il tuo branding con quello di attività simili alla tua per vedere se ti distingui ancora o se invece stai perdendo terreno rispetto agli ultimi trend.
  • Valuta il tone of voice con un rapido controllo a campione sul sito, nelle email e sui social. Per avere un campione rappresentativo, scegli alcune pagine, tweet o newsletter a caso.

Esamina i valori del brand per vedere se sono in linea con il modo in cui il tuo staff parla e agisce. In caso di discrepanze, è probabile che vadano migliorati il brand o la cultura aziendale. Per altri consigli, leggi riflettori sull’elaborazione del brand

 4. Renderemo fantastica l’esperienza dei dipendenti

Quasi tutte le aziende sanno quanto sia importante offrire ai clienti un’ottima esperienza, e, ultimamente, anche l’esperienza dei dipendenti sta ricevendo altrettanta attenzione. Perché non iniziare il nuovo anno verificando che la tua azienda si prenda cura delle risorse umane?

L’esperienza dei dipendenti inizia con il colloquio (oppure quando vedono l’annuncio di lavoro, per essere precisi) e continua fino al momento di uscita dall’azienda, quindi questo proposito troverà l’appoggio di tutta l’organizzazione.

Come mantenere questo proposito

  • Fai un’ottima prima impressione ottimizzando la procedura di onboarding del nuovo personale. Un caldo benvenuto è fondamentale per aggiornare i neoassunti e metterli a proprio agio.
  • Apri dei canali di comunicazione per consentire ai collaboratori di fornire il loro feedback in maniera sincera e diretta. Un metodo molto usato è il sondaggio online, oppure potresti usare il vecchio metodo della cassetta dei commenti in uno spazio comune.
  • Rivedi il pacchetto dei benefit. Le gratifiche sono all’altezza?
  • Considera anche l’equilibrio tra lavoro e vita privata. Offri la possibilità di fare orari flessibili o di lavorare da casa? I dipendenti possono organizzarsi gli orari in modo da poter seguire i figli o rispettare altri impegni?

Per approfondire questo tema, consulta la nostra guida sull’importanza del coinvolgimento del personale

0

I commenti sono chiusi.

La gestione del tempo per i titolari di piccole imprese

Scopri come gestire il tuo tempo per massimizzare produttività ed efficienza nella tua impresa.

February 11, 2021

5 consigli per freelancer alle prime armi

Se i freelancer sono più felici e guadagnano di più, cosa ti trattiene dal cercare dei lavoretti...
February 4, 2021

Come fare foto del prodotto da favola

Scatta fantastiche fotografie dei tuoi prodotti e raggiungi il successo.

January 21, 2021